Biomed Argento Colloidale Puro: recensioni e prezzi

Biomed Argento Colloidale Puro: recensioni e prezzi

Stai cercando l’Argento Colloidale Puro Biomed?

Di seguito troverai tutta la produzione di Argento Colloidale della Biomed in varie dimensioni e quantità, per aiutarti a trovare quello giusto per te: in spray, da 150, 200 o 500millilitri, pratico per essere utilizzato con l’aerosol o semplicemente per riempire i flaconi spray.

Trovi i link che ti aiuteranno ad acquistare il prodotto direttamente su Amazon sfruttando la spedizione Prime e Gratis a partire da 19 euro.

Inoltre, continuando a leggere, trovi la mia opinione (recensione) sul prodotto.

Beh, che dire! Buoni acquisti

Prima scettica, poi ultra convinta e attiva sostenitrice.

Non lo nego che se inizialmente l’idea di questa acqua trasparente potesse alleviare alcuni sintomi o addirittura curare patologia legate alla disinfezione, adesso dopo averlo provato non me lo faccio più mancare.

Sicuramente non sarò io a convincervi, ma magari un altro parere positivo, dopo quello di Ippocrate nel 400 a.C., in cui decantava il fiore d’argento come rimedio in grado di cicatrizzare le ferite, può sicuramente aiutarvi a farvi un pare complessivo, più che positivo.

Ma non solo, anche agli inizi del ‘900 la medicina usava l’argento come antibiotico per uccidere batteri, virus, funghi e parassiti… fino a quando non vennero scoperti gli antibiotici.

Quindi, evidentemente…funzionava!

L’Argento Colloidale Biomed è prodotto in diverse varianti di utilizzo, come lo spray, comodo per un’azione diffusa, oppure in versione refill, utilissimo per aerosol oppure per riempire i flaconi spray terminati.

La concentrazione dell’Argento Colloidale Biomed è quasi sempre 20ppm.

Cosa significa concentrazione a 20ppm?

Indica la concentrazione delle particelle di argento (ppm) cioè parti per milione.
Esempio: 20 ppm significa che ci sono 20 mg d’argento in un litro d’acqua bi-distillata.

Non voglio annoiarvi con le solite chiacchiere e descrivervi cos’è l’argento colloidale, perchè non potrei dirvi niente di nuovo rispetto alle solite cose che potete trovare online 🙂

Quindi mi limiterò a raccontarvi per cosa l’ho usato e ne sono entusiasta.

L’utilizzo più frequente è quello quotidiano all’interno della bocca e dell’intero viso.

Soffrendo di una forma lieve di rosacea, alcune spruzzate di argento la mattina aiutano a tenere a bada il fastidio e, visto che ci sono, abbino anche alcuni spruzzi all’interno della bocca per sfruttare la sua potente caratteristica antibatterica.

Qualche volta l’ho pure utilizzato in presenza di gengiviti sanguinanti e nel giro di pochi giorni mi ha fatto sparire tutto. Miracoloso.

In effetti il motivo per cui vantano l’argento colloidale è proprio la sua capacità di distruggere gli agenti infettivi, sia interni che esterni al corpo e, ciò che più è importante è l’assenza di controindicazioni o sovradosaggi.

Beh, basta non farne fuori una damigiana 🙂

Da poco, invece l’ho fatto sperimentare anche al ragazzo piccolo (10 anni) che ha dovuto sottoporsi ad un ciclo di antibiotici per un forte stato influenzale.

D’accordo con il medico abbiamo programmato cicli di aerosol a base di argento colloidale e rispetto al decorso normale, si è rimesso in tempi molto più rapidi guarendo completamente dalla tosse e dal catarro (o muco, se preferite) che si era formato.

Sempre su mio figlio (è la mia cavia) l’ho testato sui capelli, o meglio, sul cuoio capelluto.

Da giorni si formavano antiestetiche croste di pelle secca, non era forfora, anche perchè la pelle era arrossata.

Ovviamente molto pericoloso, perchè l’infezione poteva degenerare .

Ci siamo armati di pazienza e con un pettine ho tolto le crosticine mentre subito dopo spruzzavo dosi di argento colloidale sulle zone infette.

Nel giro di pochi giorni è SPARITO TUTTO.

Ovviamente poi non parliamo di quando l’ho utilizzo su piccole ferite e non da meno sull’acne giovanile. Una piccola pulizia del viso a base di argento colloidale.

Il visino è rinato e anche la sua autostima 🙂

Un caso più serio, invece è capitato a mia madre. Un’infezione della pelle che andava avanti da mesi, e che non riusciva a risolvere.

Ha aspettato troppo e stava diventando una cosa più seria da risolvere.

Lei, testarda, ha voluto provare l’argento colloidale per farsi impacchi quotidiani.

Non ci crederete, nel giro di una settimana si è completamente assorbito.

Beh dai, concludo qui.

Non voglio annoiarvi ancora, però prima vi lascio un video in cui si vede, a livello microscopico, come agisce l’Argento Colloidale sui batteri.

E’ un video realizzato dalla stessa Biomed.

Se non sai quale argento colloidale acquistare, io ti consiglio quello prodotto da Biomed e puoi trovarlo proprio qui in tute le sue varianti e facilmente acquistabile su Amazon.

Ti è piaciuto l'articolo, perchè non lo condividi?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Un tuo Commento è Gradito!

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Chiudi il menu

ASPETTA!

Vuoi essere AVVISATA quando pubblicheremo Prodotti in OFFERTA?
Oppure quando scriveremo un nuovo pezzo sul blog su un Rimedio che potrebbe interessarti?

Scrivi la tua email e ti terremo aggiornata.

Siamo contrari allo SPAM. Ti invieremo poche email. Promesso :)