Smagliature in gravidanza: come prevenirle

Il momento della gravidanza per ogni mamma è qualcosa di speciale e indimenticabile, che difficilmente si può descrivere: solo chi lo prova sulla propria pelle può davvero capire cosa significa portare in grembo il proprio piccolo.

Ma a proposito di pelle, i 9 mesi della gravidanza possono mettere a dura prova ed essere fonte di stress per l’epidermide delle future mamme. I segni che compaiono durante la gestazione e che spesso restano anche dopo il parto, quelli non hanno certo bisogno di spiegazioni!

Come fare quindi per prevenire la comparsa delle smagliature in gravidanza sull’addome e sui fianchi? Ecco alcuni semplici, ma utili consigli da seguire per mantenere in forma la propria pelle sia durante che dopo il parto.

1. Controllo del proprio peso

Regola numero uno per tutte le mamme in dolce attesa è controllare e monitorare il proprio peso durante tutta la gravidanza, cercando di rimanere sempre in linea con quello che deve essere il giusto aumento di peso mese per mese. Andare oltre tale peso mette ancora più sotto stress la pelle aumentando notevolmente i rischi di smagliature, inoltre mantenere il peso corretto durante tutta la gravidanza rende molto più veloce il recupero della forma nel periodo post-parto.

2. Scegliere sempre gli indumenti giusti

Può sembrare una banalità ma non lo è affatto, perché soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza per evitare quello che viene definito lo “smottamento” dell’epidermide, servono reggiseni e panciere che si adattino ogni mese alla grandezza della pancia, in modo da avere sempre il giusto sostegno a vantaggio della propria pelle.

3. Idratare costantemente le zone a rischio.

L’idratazione delle zone a rischio è davvero importante, e riguarda soprattutto l’area della pancia, del seno, delle cosce e infine dei fianchi.
Cosa utilizzare per lubrificare e rendere più elastica la pelle senza rischi per mamma e bambino?
Ovviamente prodotti naturali a basi di olio, come per esempio olio di mandorle dolci, olio d’oliva e altri tipi di olio che si trovano facilmente in commercio e che aiutano la pelle a mantere la propria elasticità e a subire meno stress durante le vostre giornate.
Importante è ricordare di non applicare le creme o gli oli in prossimità dell’ecografia, altrimenti c’è il rischio che il ginecologo non riesca a vedere bene, in quanto la patina lasciata dalle creme sulla pancia potrebbe annebbiare le immagini dell’ecografia.

4. L’alimentazione corretta aiuta la vostra pelle.

Ultimo ma fondamentale consiglio riguarda l’alimentazione. Per aiutare la pelle a rimanere in forma durante la gravidanza e riprendere la sua elasticità normale anche dopo il parto, è importante assumere cibi che siano ricchi di vitamine C, D ed E che si trovano facilmente nella verdura, nella frutta e nel pesce, ovvio dire quanto sia importante bere molta acqua, perché niente più dell’acqua bevuta giornalmente aiuta ad idratare il nostro corpo, che sappiamo essere composto per sua natura da acqua per più della metà.

In conclusione vi ricordo di seguire sempre le regole in maniera costante e scrupolosa, perché solo con la costanza e il rispetto delle regole si ottengono i giusti risultati!

Se ti interessa un pratico strumento sapere i giorni che ti separano dal parto, puoi CLICCARE sul link per calcolare la data presunta del parto.

Un tuo Commento è Gradito!

Una risposta a “Smagliature in gravidanza: come prevenirle”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *